Vuoi organizzare un viaggio in Cina fai da te? Sei nel posto giusto! In questo articolo troverai tutto quello che ti serve sapere per organizzare ogni dettaglio in tutta facilità. Finalmente posso dirvi anche la novità: è nato “Cina fai da te“, un gruppo facebook interamente dedicato alla Cina, dove potrete chiedere consigli e opinioni oppure scambiare info, notizie, fotografie e tutto quello che volete.

Cina fai da te – viaggi, consigli, ispirazione

Prima di incominciare, lasciatemi scrivere due parole sul nuovo gruppo facebook che ho creato con la mia amica Jasmine di The Tiny Roamer.
Lei l’ho conosciuta per caso, e come la maggior parte delle volte il caso mi ha portato solo cose belle. Eravamo agli inizi, avevamo appena acquistato un dominio e ci scambiavamo informazioni e consigli a vicenda. Ma prima che iniziassimo tutto ciò, ho visto dal suo profilo Instagram che era stata in Cina e le ho detto: ma sai che ci sono stata anche io per un anno? E niente, caso vuole che abbiamo entrambe studiato cinese ed entrambe abbiamo vissuto e viaggiato tanto in Cina (qui il racconto del mio anno folle in Cina) e vorremmo ritornarci ogni secondo, perché è un paese che amiamo alla follia. Per questo motivo vogliamo aiutare chiunque voglia intraprendere un viaggio in Cina ma è spaventato dalle pratiche burocratiche o semplicemente da una cultura così diversa. Vi aspettiamo lì! 🙂

Gruppo facebook viaggi in Cina

Organizzare un viaggio in Cina fai da te

Organizzare un viaggio in Cina senza agenzia può sembrare un’impresa, ma vi assicuro che è più facile di quanto sembri. Per viaggiare in Cina senza guida bisogna solo avere un po’ di pazienza e un po’ di spirito di adattamento, magari ci vorrà un po’ di più a capire come muoversi ad esempio, ma niente di impossibile. Se non ve la sentite o se avete poco tempo a disposizione, allora vi consiglio di rivolgervi ad un’agenzia. Ricordate che in Cina quasi nessuno parla inglese, ma ci si arrangia benissimo con gesti, cartine e traduttori automatici. Se siete ancora convinti di voler fare tutto da soli, ecco tutto quello che vi serve sapere per organizzare un viaggio in Cina fai da te!

Quando andare

Qual è il periodo giusto per andare in Cina? Dipende! La Cina è enorme, perciò la temperatura cambia molto da una zona all’altra. Se in estate fa caldissimo ovunque (ma tanto tanto), in inverno il clima è piuttosto temperato al sud, ma al nord può fare molto molto freddo. Primavera e autunno sono i periodi migliori, ma (a mio parere) è comunque fattibile in tutti i periodi.

Ovviamente, se viaggiate durante il capodanno cinese, così come in estate, i prezzi saranno più alti.

Muraglia cinese
La grande muraglia cinese

Come fare il visto per la Cina

Per entrare in Cina, non importa per quanti giorni, vi servirà un visto. Prima di presentare la domanda, è necessario avere tutto prenotato, poiché dovrete dimostrare di aver acquistato i biglietti a/r e di aver prenotato un albergo per ogni notte. Da quando presentate la domanda ci vogliono quattro giorni lavorativi (per sicurezza controllate sul sito, perché chiudono durante le festività cinesi). Se volete fare il visto tramite agenzia invece ci vorrà un po’ più di tempo. Una volta ottenuto il visto avete 90 giorni per entrare nel paese, quindi attenzione a non farlo troppo presto. Se vi recate al centro di persona, di solito consigliano di andare un mese prima della partenza.

Potete fare il visto ai China Visa Application Service Center (CVASC) di Roma (qui orari e indirizzo) o Milano (qui orari e indirizzo). Per fare la domanda, vi basta scaricare questo modulo, stamparlo, compilarlo (o compilarlo online qui e stamparlo), firmarlo e portarlo con voi insieme ad altri documenti il giorno della richiesta. Oltre al modulo, vi serve:

  • Il passaporto, originale, con almeno 6 mesi di validità e due pagine vuote;
  • Una fotocopia della pagina del passaporto con la fotografia e i dati;
  • Una fototessera recente e conforme ai criteri delle fototessere;
  • Copia della prenotazione aerea, andata e ritorno, e degli alberghi per tutto il periodo

Il visto turistico classico costa la bellezza di 127.10 euro ed è probabilmente la cosa più cara dell’intero viaggio.

Kunming Viaggio Cina
Kunming, Yunnan

Biglietti aerei: Voli per la Cina

Come per tutti i viaggi, vi consigliamo di tenere monitorati i siti di aggregazione dei voli come Skyscanner ed Expedia. Una volta trovato un prezzo interessante, fate il controllo anche sul sito della compagnia stessa, per verificare che non si trovi ancora più basso. Spesso si trovano offerte intorno ai 400 euro, a volte anche meno, che per volare dall’altra parte del mondo non sono affatto male. Ci sono moltissime compagnie che volano in Cina, noi abbiamo provato:

  • Air China: compagnia di bandiera cinese, fa voli diretti ma il cibo non è il massimo;
  • Qatar: fa scalo a Doha, ci siamo trovati bene;
  • Lufthansa: fa scalo a Francoforte, tutto bene anche con loro;
  • Aeroflot: compagnia russa, fa scalo a Mosca. Anche con loro mi sono trovata molto bene nonostante le aspettative fossero basse.

Come spostarsi – Voli interni

Per quanto i treni siano efficienti, viste le dimensioni del paese, se volete fare grandi spostamenti, allora vi conviene prendere dei voli interni. Onestamente sconsiglio di volare con China Eastern, per il semplice motivo che è perennemente in ritardo, anche di parecchie ore. Tutte le altre sono di pari livello, quindi potete stare tranquilli.

Come prenotare i voli interni: mentre ero in Cina, ho sempre preso i biglietti tramite delle app cinesi, mentre quando i miei genitori sono venuti a trovarmi abbiamo usato Expedia perché era il portale su cui abbiamo trovato i voli più economici, allo stesso prezzo di quelli che trovavo con le app cinesi. Per risparmiare, conviene tenere d’occhio anche Ctrip, un sito cinese (tranquilli, ha anche la versione in inglese!) su cui spesso si trovano prezzi decisamente inferiori. Il mio consiglio per i voli interni è quello di non acquistarli troppo presto. Certo, neanche una settimana prima, diciamo un paio di mesi, perché i prezzi tendono a diminuire quando ci si avvicina alla data.

Come spostarsi – Biglietti dei treni

I treni sono il mezzo più diffuso per spostarsi in Cina: per questo motivo, i biglietti possono esaurirsi molto in fretta. Esistono diversi tipi di treni, a seconda della velocità. Esistono i treni giornalieri e quelli notturni, così come diversi tipi di sedili o lettini (morbido/duro).

I biglietti dei treni sono acquistabili a partire da 20 giorni prima della data del viaggio. Nei periodi di vacanza, i biglietti possono facilmente terminare a poche ore dall’inizio della loro disponibilità. Per questo motivo, se avete poco tempo a disposizione, vi conviene organizzare tutto in anticipo e prenotarli tramite agenzia, come China Highlights o China Travel Guide. Noi vi consigliamo China Travel Guide, che è quella che abbiamo utilizzato e con cui ci siamo trovati benissimo. Sul loro sito potete trovare tutte le info e gli orari dei treni e prenotare quello che vi interessa, con una commissione per biglietto. Quando il biglietto diventa disponibile, loro lo acquistano per te. Se non riescono a prendere quello da te indicato, ti contattano offrendoti un’alternativa.

Una volta acquistato il biglietto del treno, potete poi scegliere se farvi spedire i biglietti all’albergo dove soggiornate o ritirarli voi in stazione, con passaporto e numero di prenotazione. Se li ritirate ad una stazione diversa rispetto a quella interessata dovrete pagare una commissione di 5 yuan per ogni biglietto, ma può rivelarsi utile perché spesso c’è molta coda agli sportelli. Lo sportello per il ritiro dei biglietti acquistati online solitamente ha questa scritta: 取票.

viaggio in cina fai da te

Come spostarsi – Autobus e taxi

Gli autobus in Cina sono super efficienti: passano spesso, vanno ovunque e costano poco (di solito 1 yuan, ovvero circa 12 centesimi). Se avete dubbi sulla vostra fermata, basta far vedere dove volete andare all’autista (o a qualsiasi altra persona sull’autobus) e vi aiuteranno. Una volta, a Pingyao (questa cittadina che vedete nella foto iniziale), l’autista è sceso a rincorrere un turista giapponese che aveva sbagliato fermata ed era sceso troppo presto! Una volta invece è sceso a fare colazione, ma questa è un’altra storia.

Se anche voi sognate di uscire la mattina e alzare il braccio per fermare il taxi alla Carrie Bradshaw sappiate che qui potete farlo! Anche spostarsi in taxi è un’ottima opzione, soprattutto se siete di fretta: anche questi costano poco e vi portano a destinazione senza problemi. Le uniche cose a cui dovete stare attenti sono di prendere i taxi regolari e non le macchine private e di assicurarvi di non farvi fregare: o vi assicurate che faccia partire il tassametro e non vi faccia pagare più di quanto indicato, oppure ci si accorda per una tariffa prima di partire. Anche qui, la regola è solo una: contrattare! A volte ne vale la pena, altre, specialmente se siete fuori dal mondo, dovrete arrendervi al fatto che bisogna pagare un po’ di più. In genere non mi è capitato spesso che i taxisti cercassero di approfittarsene.

Un’altra opzione è quella di far chiamare un taxi per voi dall’albergo/ostello dove alloggiate, probabilmente chiameranno macchine private tramite una sorta di Uber cinese, che vi costerà meno che prenderne uno per strada. Fuori da stazioni e aeroporti, invece, c’è la fila per i taxi regolari.

organizzare viaggio in cina da soli

Biglietti per le attrazioni

Si acquistano tutti in loco, non c’è bisogno di prenotare ma assicuratevi di arrivare presto ai punti di interesse famosi, soprattutto in estate, se non volete rimanere in fila per ore. Nella maggior parte delle attrazioni, inoltre, sono riservati sconti per chi è studente o ha più di 60 anni. In entrambi i casi basta far vedere la carta d’identità che mostra “studente” o la data di nascita nel secondo caso e otterrete i biglietti a metà prezzo!

Dove alloggiare

In generale, si dice che Agodà sia meglio per prenotare strutture in Asia, perché offre più varietà e prezzi più convenienti. Io ho sempre usato Booking e non ho mai avuto problemi, fate solo attenzione alle condizioni perché alcune strutture possono ospitare solamente cittadini cinesi, lo trovate comunque segnalato su Booking stesso.

Hotel o ostello? Posso dire di aver provato di tutto in Cina, dall’hotel quattro stelle all’ostello, ad AirBnb fino al couchsurfing (ovvero dormire a casa di una cinese). Oltre a seguire sempre la regola generale di leggere i commenti di chi ci è stato, mi sento di consigliare gli ostelli internazionali, che offrono anche camere private, a qualunque tipo di viaggiatore, di qualsiasi età. Ho sempre trovato tutto pulito e con personale che parla inglese (cosa che non succede sempre negli alberghi, anche a 4 stelle!). Gli hotel solitamente sono riservati ai viaggi d’affari e nella maggior parte dei casi non organizzano escursioni, che possono rivelarsi molto utili per chi non conosce la lingua (alcune zone non sono semplici da raggiungere da soli!).

cina-buddha-gigante-di-leshan-cosa-vedere-in-sichuan
Il Buddha gigante di Leshan

Escursioni organizzate o fai da te?

In genere, muoversi in Cina non è difficile, ma ci sono delle zone un po’ remote che possono rivelarsi complicate da raggiungere. Una scelta consigliata per chi ha dubbi è quella di utilizzare i taxi, che sono molto economici, e farsi portare direttamente al punto di interesse. Se avete ulteriori dubbi, o se spendereste troppo, vi consiglio di affidarvi ai tour organizzati dagli ostelli stessi. Io ho preso parte a qualcuno di questi per raggiungere le zone un po’ più isolate, specialmente fuori stagione, e mi sono sempre trovata bene. Fate attenzione, se volete partecipare a un tour organizzato, che non sia in stile cinese: i tour cinesi prevedono infatti moltissime fermate in negozi di souvenir o simili, da cui poi prendono una commissione sugli acquisti dei turisti. Praticamente la metà nel tempo la si passa nei negozi!

Fenghuang Cina viaggio
Fenghuang

I luoghi vicini sono sempre semplicissimi da raggiungere, anche con l’autobus. Quelli un po’ più lontani un po’ meno, a volte ci sono anche diversi cambi da fare. Come sempre, chiedete all’ostello o albergo dove alloggiate di indicarvi come raggiungere quel posto. Se decidete di andare anche nei posti un po’ più lontani con il fai da te, fate attenzione perché può succedere che salgano sull’autobus persone che vi dicono che se state andando a tale destinazione siete arrivati e dovete scendere: spesso sono taxisti privati, che, una volta sceso e realizzato che sei in mezzo al nulla, ti offriranno di portarti a destinazione. Anche qui la regola è sempre quella: chiedere a chiunque quando salite, e loro vi aiuteranno. Queste sono solo cose che possono accadere, ma non c’è da preoccuparsi, in generale ci si muove facilmente!

Guilin viaggio Cina
Guilin

Presto vi parleremo anche delle cose importanti da fare prima di partire per la Cina, come avere gli Yuan e altri consigli utili. Iscriviti alla newsletter (nella colonna di destra) per non perderti neanche un articolo! Se invece vuoi leggere qualcosa su curiosità e sui nostri viaggi in questo paese, ti aspetto nell’apposita categoria Cina.

Spero che questo post ti sia stato di aiuto! Se vuoi contraccambiare, condividi questo articolo 🙂

Viaggio in cina

34 Comments

  1. Innanzitutto: GRAZIE! Grazie mille per questa bellissima idea che hai voluto condividere con me, sicuramente non è un caso che ci siamo incontrate ❤ seconda cosa: grazie infinite per il sostegno che mi dai ogni singola volta in ogni cosa!
    L’ articolo è davvero davvero fatto benissimo! Vorrei solo aggiungere due cosine: consultate anche MOMONDO, io ho viaggiato in Cina con voli super economici ( aeroflot è il top per essere low cost), spesso ho trovato prezzi piu bassi di skyscanner, anche se quest’ultimo è il primo che consulto sempre.
    Poi, ho volato anche con Emirates verso la Cina con scalo a Dubai e ovviamente volo fantastico e servizio eccellente!
    Forza forza che siamo prontissime ad aiutarvi!
    Un abbraccio ❤

  2. Non conoscevo il vostro blog, ma è davvero molto interessante! Sono stata in Asia una volta sola ed ero indecisa tra Giappone e Cina, e ammetti di non aver scelto quest’ultima per i costi del visto. Ora che sono stata in Giappone, però, penso proprio che la mia prossima tappa asiatica sarà questa. Grazie per le preziosissime info!

    • Grazie mille Anna! Noi conosciamo il tuo invece 😍
      Il visto della Cina costa veramente tanto, ma tutto il resto è veramente economico, quindi ne vale la pena. Ti avverto però che la Cina è tutt’altro mondo rispetto al Giappone, è bellissima certamente ma richiede molto spirito di adattamento. Detto questo, di sicuro non ti deluderà! Se hai bisogno di aiuto o consigli sull’itinerario contattami pure 🙂

  3. Non conoscevo il vostro blog, davvero interessante! Sono stata in Asia una volta sola, l’anno scorso, e ho scelto il Giappone perché volevo evitare i costi del visto per la Cina. Ora però credo proprio che sarà lei la mia prossima tappa asiatica 🙂 grazie per le preziosissime info!

  4. Wow, questo è un vero pozzo di informazioni utili! Ragazze siete mitiche, è come essere presi per mano e accompagnati durante tutto il percorso! Decisamente un articolo da salvare! 🙂

  5. Alla faccia che capacità di scrivere nel dettaglio! Bravissimi: si vede che vi siete impegnati molto nella stesura di questo utilissimo post. Sicuramente, se vorrò andare in Cina, farò riferimento a voi :*

    • Grazie mille! Che bel complimento ☺ Non vediamo l’ora di pubblicare tanti altri post sulla Cina, che come penso si sia capito amiamo veramente tanto ☺

  6. Wow! questo è davvero un post molto utile.. Pensavo fosse impossibile organizzare da soli un viaggio in Cina, ma ho cambiato idea leggendo questo post!
    Federica
    Ioviaggiocosi.

  7. Amo questo post, mi servirà ,moltissimo per il nostro viaggio a giugno 2019, non vedo l’ora di scoprire con i miei questi posti magici!

    • Siamo contenti ti sia d’aiuto! Se poi avrai bisogno di consigli, puoi chiedere a me o nel gruppo che ho indicato a inizio post 🙂 la Cina ti ruberà il cuore!

  8. Allora questo me lo salvo tra i preferiti perchè sto cercando una destinazione per il mitico viaggio dei 40 e la Cina è tra le papabili!

  9. Ecco quando prima o poi mi deciderò ad attraversare il mare e venire in Cina so già chi leggere e dove prendere un mare di informazioni utilissime! Una delle cose che più in effetti mi preoccupano di un eventuale viaggio in Cina sono proprio gli spostamenti o magari il voler raggiungere località più fuori mano ma meravigliose e non riuscirci … e invece no! Prenderò spunto dal tuo post, mi faccio coraggio e la giro in lungo in largo, le cose devono essere fatte per bene ahah

    • Grazie mille 😍 è un po’ più complicato che in Giappone, ma assolutamente fattibile! Poi conta che il taxi costa veramente poco, quindi se uno vuole stare tranquillo ha sempre quella soluzione ☺ hai assolutamente ragione, la Cina soprattutto è un paese che va visto con calma, fuori dalla grandi città. Se avrai bisogno di aiuto, sai a chi chiedere 😉

  10. Mi sono chiesta tante volta se fosse fattibile andare in Cina in fai da te e questo post è decisamente la risposta completa! Curioso che chiedano tutti i pernottamenti, vorranno immagino avere sotto controllo tutti gli spostamenti!

    • Grazie mille! Sì ma in realtà serve solo per avere il visto, poi una volta là ci si può muovere come si vuole, tanti cancellano tramite booking ☺

  11. La guida è davvero ben fatta e piacevole da leggere, ma quello che più mi colpisce sono le foto: meravigliose! Ottimo lavoro!

  12. Quante info utili! La cina fai da te mi spaventa un po’, ma leggendo il tuo post sembra proprio fattibile!

    • Non è semplice come per altri paesi ma nemmeno così difficile come si può pensare ☺

  13. Blog stupendo!!! Ho ufficialmente prenotato per la Cina!!! Purtroppo a causa delle ferie della mia compagna di viaggio affronteremo la prima settimana di viaggio proprio durante la festa nazionale 🙄. Quindi ho un quesito: ci sarà sicuramente casino ma questo non mi preoccupa, l’unico dubbio è troverò taxi/biglietti per le attrazioni facilmente? Volevamo qualcosa di low cost per cui non ho messo agenzie di mezzo. Mi consigli di contattarne qualcuna oppure pensi che riuscirò a vedere ciò che voglio tranquillamente (ovviamente con un po’ di coda)? Il mio itinerario per darti un’idea è Pechino datong Pingyao luoyang dengfeng kaifeng suzhou zhouzhang Shangai. Grazieeeeeeeee

    • Ciao Chiara, grazie mille per il commento ☺ taxi ne trovi tanti, se hai timore puoi chiedere all’albergo o ostello dove alloggi di chiamartene uno, loro usano una specie di uber quindi a volte è anche meno caro ☺ per i biglietti delle attrazioni non ci sono problemi, però ci sarà sì tantissima gente quindi cercate di andare la mattina presto altrimenti perdete ore in coda ☺ i biglietti dei treni li avete già prenotati?

  14. Ciao! ho appena scoperto questo utilissimo blog! Vorrei organizzare un viaggio in Cina partendo il 23 novembre per due settimane. secondo te… come è il tempo? riesco a girare senza problemi? soprattutto l area di zhangjiaje è fattibile? non trovo esperienze di viaggio in inverno.. quindi non riesco a regolarmi! fino a quando si tratta di freddo va bene.. l’importante è che non piova troppo o nevichi!

    • Ciao! Scusami, mi ero persa questo commento! So che è tardi ma magari può essere ancora utile. A nord farà molto freddo, a sud si sta ancora bene, anche Zhangjiajie penso proprio sia fattibilissima, attenta solo a non andare quando piove, la neve in quella zona non arriva 🙂

Lascia un commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: