Harbin, la città cinese fatta di ghiaccio

Harbin Cina

C’è una città poco conosciuta nella Cina del nord, vicino alla Russia, che ogni anno a gennaio rinasce. Il suo nome è Harbin (哈尔滨: Hā’ěrbīn).

Ogni anno, a gennaio, si tiene l‘Ice and Snow Festival e durante questo periodo la città è disseminata di opere d’arte completamente fatte di ghiaccio o neve.

Com’è possibile? Le temperature durante il giorno si aggirano attorno ai -12C°, ma possono tranquillamente arrivare ai -25C°, provati sulla mia pelle! E sono stata fortunata, perché possono arrivare a -38C°.. quindi ecco com’è possibile 😉 Dico sempre che durante il mio anno in Cina ho vissuto esperienze totalmente folli e questa è certamente una di quelle.


Meravigliose, vero? E questo è il meno! Oltre alle opere sparse per la cittadina, infatti, ci sono due eventi in questo periodo: lInternational Snow Sculpture Art Fair sulla Sun Island e l’Ice and Snow World. Ci sarebbe anche l’Ice Festival al Zhaolin Park, ma è molto più piccolo degli altri due e caro uguale. D’altronde, ci vogliono mesi per terminare costruzioni del genere.

Quel “pavimento” è completamente fatto di ghiaccio, con tanto di scivolo e scalini

Harbin Ice Festival – Sun island

Per arrivare sull’isola, all’ingresso del festival, ci sono vari modi, tra cui quello di farsi trainare in gommoni come sull’acqua, ma sul ghiaccio. Indovinate chi l’ha scelto?


Nonostante il freddo è molto divertente (ed economico) quindi io vi consiglio quello, altrimenti si può prendere la funivia, o una carrozza trainata da cavalli, insomma a ognuno il proprio stile.

All’interno di questo mega parco trovate enormi sculture di ghiaccio e di neve, una cosa incredibile, difficile da spiegare, meravigliosa da vivere. Harbin è il posto perfetto in cui tutti i grandi possono tornare piccini ancora una volta e io ovviamente non mi sono fatta scappare quest’opportunità. Una delle sculture era un castello completamente di ghiaccio provvisto di scivolo da cui poter scivolare giù con lo slittino. E già.. Indovinate chi l’ha fatto capottandosi?

Il bar è l’unica cosa non di ghiaccio, ma assolutamente necessario per riprendersi dal freddo

Ice and snow world

Ed ora il punto forte.. l’Ice and Snow World! Cos’è? Semplicemente una ricostruzione di edifici famosi da tutto il mondo, totalmente di ghiaccio! Li riconoscete? In questo parco, vengono costruiti interi palazzi a grandezza naturale, ovviamente completamente di ghiaccio e totalmente accessibili. Si può salire per gli scalini, affacciarsi alla finestra e cantare “Let it goooo” (chi non vorrebbe farlo?)!

Questo è il parco più grande e più bello e di sera ogni scultura viene illuminata con colori diversi. L’atmosfera che si respira è magica. Surreale, ma magica. Oltre a questi immensi edifici di ghiaccio ci sono sculture di ghiaccio disseminate qua e là, una vera meraviglia.

Harbin

Ma che città è Harbin? È la capitale dello Heilonjang, nella Cina settentrionale, visibilmente influenzata dalla confinante Russia. Non è famosa, ma avete in programma un viaggio in Cina in inverno e in particolare a gennaio, è una tappa a dir poco imperdibile. Oltre ai due maggiori eventi non c’è molto da vedere, ma il centro è molto carino. Un’altra cosa da non perdere in questa città è il Siberian Tiger Park.

Siberian Tiger Park – La riserva di tigri siberiane più grande al mondo

Un’altra cosa da non perdere ad Harbin è il Siberian Tiger Park, che per me è stata una delle esperienze più belle in assoluto, sebbene abbia anche i suoi lati negativi. Questo parco è una riseva enorme in cui vengono tenute più di 400 tigri siberiane. Con un pullmino dalle finestre sbarrate si fa una sorta di safari tra le varie zone della riserva, passando direttamente in mezzo alle tigri, che si possono osservare da molto vicino. Passare tra di loro, vederle rincorrersi e giocare, è veramente bello. È assurdo quanto assomiglino a dei gattini innocenti.

Alla fine del safari si può percorrere un percorso che attraversa la riserva e continuare ad osservarle. Purtroppo esiste la possibilità di acquistare animali vivi come galline o addirittura capretti o mucche da dare in pasto alle tigri, ma per fortuna la maggior parte dei turisti si limita ad acquistare fette di carne da lanciare alle tigri. Inoltre, ci sono alcuni esemplari di leoni che chiaramente soffrono per le temperature e altri felini in gabbia. Per quanto siano belli, per un amante degli animali come me fa certamente arrabbiare. Nonostante questo, il parco merita una visita, soprattutto per quanto riguarda le tigri, che sono uno spettacolo unico.

E infine… Il gelato di Harbin!

Ma in una città in cui tutto il turismo gira attorno ghiaccio e neve, secondo voi potevano non fare il gelato? Ma soprattutto potevo io non provarlo, mentre rido come una bimba felice in una slitta di ghiaccio?

 

Rispondi