Coreani: assurdità e cose che non ti aspetti

south-korea

Una delle cose più interessanti dell’anno trascorso in Cina è stata quella di poter comprendere meglio i popoli dell’est dell’Asia, che spesso ai nostri occhi sembrano un po’ tutti uguali. Ho avuto la fortuna di avere amici cinesi, giapponesi e coreani e finalmente sono riuscita a inquadrarli un po’ meglio. Ho imparato moltissimo sulle loro culture, sulla società dei rispettivi paesi e tantissime altre cose.

I cinesi sono quelli che ci invadono le strade con macchine fotografiche costosissime, i giapponesi quelli del sushi, ma i coreani? I coreani sono i migliori. Non c’è storia. Sono quelli che hanno la battuta pronta, che ti offrono un pezzo della loro merenda, che ti invitano fuori e ti obbligano a bere. Sono quelli vestiti meglio e quelli che esportano musica e serie tv nel resto dell’Asia. Potrei azzardarmi a dire che, dei tre, sono i più vicini alla nostra cultura.

Non sono un’esperta né ho vissuto in Corea, ma sono stata circondata per mesi da ragazzi coreani, perciò mi baso su quello che ho visto o che mi è stato detto direttamente da loro. Ecco tutte le curiosità sui coreani che non sapevo prima di conoscerli.

Il lavoro:

La competizione per trovare lavoro in Corea è molto, molto alta. Per questo motivo, se alla fine degli studi un ragazzo non trova lavoro per un anno intero, è possibile che finisca a fare un lavoro umile, poiché tutti i datori di lavoro penseranno che se non l’hanno voluto altre aziende in un anno intero è perché le sue competenze non sono sufficienti. Per questo motivo, la maggior parte dei coreani che ho conosciuto in Cina avevano sospeso momentaneamente gli studi per poter acquisire più competenze (in questo caso saper parlare cinese) prima di laurearsi.

L’alcol:

I coreani amano bere! Non esiste cena senza litri e litri di soju (distillato coreano) e somaek (soju mischiato a birra). Quella del bere è una vera e propria etichetta: alle cene tra amici, in famiglia e anche alle cene di lavoro, senza distinzione. Bevono a cena, dopo cena e dopo ancora. Anche i cinesi bevono tanto, ma la differenza sta nel fatto che i coreani reggono molto di più (anche se ci vuole ben poco a reggere più di un cinese).

Soju coreano

L’età: tutti un anno più grandi!

Questa è una cosa molto strana. L’età coreana corrisponde ad un anno in più rispetto a quella comune. Ad esempio, io che ho 23 anni, se fossi coreana direi di averne 24. Il motivo? Semplice, contano anche l’anno in cui si è nella pancia!

Servizio militare:

Ogni coreano è obbligato a prestare servizio per due anni. In questi due anni viene addestrato intensamente e ha pochissime possibilità di tornare a casa per salutare amici e familiari. Finiti i due anni, i coreani possono riprendere le loro vite in modo regolare, a meno che non siano chiamati come soldati ovviamente.

L’estetica:

I coreani sono ossessionati dalla cura del proprio corpo, tant’è che i prodotti coreani sono diventati famosissimi ormai ovunque. Loro ne hanno per qualsiasi cosa e non voglio pensare a quante ore ci mettano a prepararsi la mattina. Sono talmente ossessionati che anche i maschi li usano. Giuro. Quando i nostri amici (maschi) coreani si sono trasferiti a Shanghai per il secondo semestre, ci hanno lasciato in eredità le loro maschere per il viso. Per non parlare dei cerottini trasparenti per asciugare i brufoli, spettacolari. La costante preoccupazione per l’apparire è diventata ormai un vero e proprio problema sociale. Una sempre maggior percentuale di ragazze coreane ricorre alla chirurgia estetica per migliorarsi, in particolare per farsi “ingrandire” gli occhi per adattarsi ai canoni occidentali, sempre ritenuti più belli. Non a caso, la Corea è il primo paese al mondo per ricorso alla chirurgia e la cosa spaventosa è che a scegliere questa soluzione sono quasi sempre ragazzine.

pubblicità coreana
Una pubblicità di prodotti per uomini

Piccante a tutte le ore:

Ebbene sì, così come i cinesi, anche i coreani amano mangiare piccante. Ma soprattutto: a qualsiasi ora del giorno. Questa lezione l’ho imparata a mie spese durante un viaggio con i nostri amici coreani. Avevamo prenotato delle camere con AirBnb in casa di una coppia di coreani carinissimi che la mattina ci preparavano la colazione: uova, riso e verdure piccanti! Questo oltre al Kimchi ovviamente, che non manca mai.

Cibo piccante

A proposito di cibo coreano.. il barbecue! Il barbecue coreano è una delle cose più buone che ho mangiato in Cina (tipico insomma). Anche l’ambiente è molto carino: il tavolo a cui ci si sede ha al suo interno, incassata, una griglia. Si ordina la carne e vengono portati al tavolo dei vassoi con fettine sottili (solitamente, ma si possono ordinare anche pezzi più grossi), verdure miste, salse e foglie di insalata. Una volta cotte le fettine di carne, ognuno prende il suo pezzo, lo intinge in una delle salse e lo pone all’interno di una foglia di insalata. Si aggiungono verdure a scelta, si chiude il tutto e si mangia.

Idol e K-pop:

Last but not least.. non potevo tralasciare il k-pop, ovvero la musica pop coreana. Se non siete familiari con il genere, ascoltate Bang bang bang e avrete già capito tutto sui coreani (io la amo, non giudicatemi).

E ora, la domanda che tutti prima o poi ci siamo fatti:

Come si fa a riconoscere un cinese da un giapponese e da un coreano? A questa legittima domanda il mio amico coreano mi ha risposto così: “Noi in Corea diciamo che se è brutto, allora è sicuramente cinese!”

____

Tutte le foto di questo articolo sono state prese dal sito Pixabay.com

Rispondi